top of page

Finanziamenti a fondo perduto per l'imprenditoria femminile: Nascita delle nuove imprese


Fondo perduto Donna Imprenditoria femminile

L’occupazione femminile nel Paese ha il freno a mano tirato, soprattutto nella fascia d’età 25-34 anni.

Sono accessibili i nuovi strumenti a sostegno dell'imprenditoria femminile.

Gli incentivi sono finalizzati alla nascita di nuove aziende.


SETTORI ECONOMICI AMMESSI:

- ARTIGIANATO;

- FORNITURA DI SERVIZI;

- TURISMO;

- COMMERCIO.


FINANZIAMENTI:

Per gli incentivi per la nascita delle imprese femminili sono previste risorse per 8.200.000 milioni di euro.


Così verranno suddivisi i finanziamenti:

  1. finanziamento a fondo perduto fino a 100 mila euro con copertura dell’80%, che sale al 90% per donne disoccupate. In ogni caso, il contributo massimo è 50.000;

  2. contributi tra i 100mila e i 250mila euro con copertura fino al 50%.

Puoi utilizzare gli aiuti del Fondo Impresa Donna per:

  • impianti, macchinari e attrezzature;

  • servizi cloud per la gestione aziendale;

  • assunzioni di nuovo personale.


SOGGETTI BENEFICIARI:

- cooperative e società con almeno il 60 per cento di donne come socie;

- società di capitali con soci ed organi di amministrazione composti da almeno di donne;

- impresa individuale la cui titolare è donna;

- libere professioniste e lavoratrici autonome.


Possono presentare domanda di accesso alle agevolazioni anche persone fisiche che intendono costituire un'impresa femminile.


REQUISITI:

- La sede legale e/o operativa dell’impresa deve essere collocata in Italia;

- Nel caso di lavoratrici autonome, l’apertura della partita Iva va presentata successivamente all'approvazione del progetto.


Scadenza

Fondo in apertura, contattaci per essere la prima a sapere dell'apertura.









59 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page