INVESTIMENTI SOSTENIBILI 4.0


investimenti sostenibili e innovativi

Al fine di superare le problematiche scaturite dall'emergenza da COVID-1 sono stati stanziati fondi per la ripresa delle micro imprese e le PMI ed orientarle verso ambiti strategici per la competitività e la crescita sostenibile del sistema economico. A partire dal 18 maggio le micro e le PMI potranno richiedere incentivi per realizzare investimenti innovativi legati a tecnologie 4.0, economia circolare e risparmio energetico, per favorire la trasformazione digitale e sostenibile di attività manifatturiere.


Tra gli obiettivi un particolare contributo deve essere rivolto a:

- favorire la transizione dell’impresa verso il paradigma dell’economia circolare;

- migliorare la sostenibilità energetica dell’impresa.


SOGGETTI BENEFICIARI:

Le agevolazioni sono concesse alle micro, piccole e medie imprese (PMI).

Sono ammesse le attività manifatturiere.

INTERVENTI AMMISSIBILI:

I programmi di investimento devono:

1. prevedere l'utilizzo delle tecnologie abilitanti afferenti al piano Transizione 4.0.;

2. essere diretti all'ampliamento della capacità alla diversificazione della produzione, funzionale a ottenere prodotti mai fabbricati in precedenza o al cambiamento fondamentale del processo di produzione di un'unità produttiva esistente ovvero alla realizzazione di una nuova unità produttiva;

3. essere realizzati presso un'unità produttiva localizzata nel territorio nazionale.


SPESE AMMISSIBILI:

- nelle Regioni Molise, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia e Sardegna le spese ammissibili non devono essere inferiori a 500 mila euro e non superiori a 3 milioni di euro e, comunque, all'80% del fatturato dell'ultimo bilancio approvato e depositato;

- nelle Regioni Abruzzo, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Toscana, Trentino Alto-Adige, Umbria, Valle d’Aosta e Veneto le spese ammissibili non devono essere inferiori a un milione di euro e non superiori a 3 milioni di euro e, comunque, all'80% del fatturato dell'ultimo bilancio approvato e depositato.


Sono ammissibili alle agevolazioni le spese strettamente funzionali alla realizzazione dei programmi di investimento che riguardino:

1. macchinari, impianti e attrezzature;

2. opere murarie, nei limiti del 40% del totale dei costi ammissibili;

3. programmi informatici e licenze correlati all’utilizzo dei beni materiali;

4. acquisizione di certificazioni ambientali.


SCADENZA A partire dalle ore 10.00 del 4 maggio 2022 è possibile procedere alla compilazione della domanda; A partire dalle ore 10.00 del 18 maggio 2022 le domande compilate potranno essere inviate.





17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti