top of page

RIAPRE ON - oltre nuove imprese a tasso 0


DONNE BUSINESS

Lo sportello ON riapre il 24 marzo del 2022. Le imprese possono richiedere il finanziamento per realizzare nuove iniziative o ampliare, diversificare o trasformare le attività esistenti.

La copertura delle spese ammissibili può arrivare al 90% da rimborsare in 10 anni.

Non sono richieste garanzie in caso di finanziamenti inferiori a 250 mila euro. Anche le persone fisiche possono presentare domanda di finanziamento, con l’impegno di costituire la società dopo l’eventuale ammissione alle agevolazioni.


SOGGETTI BENEFICIARI

ON - Oltre Nuove imprese a tasso zero si rivolge alle micro e piccole imprese composte in prevalenza da giovani tra i 18 e i 35 anni o da donne di tutte le età, su tutto il territorio nazionale.


COSA FINANZIA ON?

La copertura delle spese ammissibili può arrivare al 90% da rimborsare in 10 anni.

Non sono richieste garanzie in caso di finanziamenti inferiori a 250 mila euro; è prevista invece la garanzia sotto forma di privilegio speciale per i finanziamenti superiori a 250 mila euro.

Sono previste due linee di finanziamento, a seconda che le imprese siano costituite da non più di 3 anni oppure da almeno 3 e non più di 5 anni:

- le imprese fino a 3 anni possono presentare progetti di investimento fino a 1,5 milioni di euro per realizzare nuove iniziative o sviluppare attività esistenti nei settori manifatturiero, servizi, commercio e turismo. La copertura delle spese ammissibili può arrivare al 90% da rimborsare in 10 anni. Possono accedere anche al finanziamento a tasso zero e contributo a fondo perduto che non può superare il limite del 20% della spesa ammissibile.

Alcuni esempi di spese del piano d’impresa:

  • Opere murarie e assimilate (30% investimento ammissibile)

  • Macchinari, impianti e attrezzature

  • Programmi informatici e servizi per l’ICT

  • Brevetti, licenze e marchi

  • Consulenze specialistiche (5% investimento ammissibile)

  • Spese connesse alla stipula del contratto di finanziamento

  • Spese per la costituzione della società.

- le imprese tra i 3 e i 5 anni possono presentare progetti che prevedono spese per investimento fino a 3 milioni di euro per realizzare nuove iniziative o ampliare, diversificare o trasformare attività esistenti, nei settori manifatturiero, servizi, commercio e turismo.

Le agevolazioni sono costituite da una parte a tasso zero e da una parte a fondo perduto, che non può superare il limite del 15% della spesa ammissibile.

Alcuni esempi di spese del piano d’impresa

  • Acquisto di immobili solo nel settore turistico (40% investimento ammissibile)

  • Opere murarie e assimilate (30% investimento ammissibile)

  • Macchinari, impianti e attrezzature

  • Programmi informatici

  • Brevetti, licenze e marchi.

SCADENZA: FINO AD ESAURIMENTO FONDI.



Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page