top of page

Fondo impresa donna: come funzionano gli incentivi per l'imprenditoria femminile previsti dal PNRR

Aggiornamento: 22 dic 2021


Impresa donna sicily consulting


I programmi di investimento da realizzare entro due anni il cui tetto di spese ammissibili è fissato a:

• 250mila euro per le nuove imprese;

• 400mila per quelle già esistenti.


Descrizione completa del bando

Incentivare la partecipazione femminile al mondo delle imprese, supportando le competenze e la creatività per l’avvio di nuove attività imprenditoriali e la realizzazione di progetti innovativi, attraverso contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati.

• Nascita e consolidamento delle imprese femminili

• Diffusione della cultura imprenditoriale e formazione


SETTORI ECONOMICI AMMESSI

• Industria

• Artigianato

• Trasformazione di prodotti agricoli

• Servizi

• Commercio

• Turismo

Soggetti beneficiari

  • Cooperative e società di persone con ameno il 60% di donne socie;

  • Società di capitale con quote e componenti del cda per almeno due terzi di donne;

  • Imprese individuali la cui titolare è una donna;

  • Lavoratrici autonome.


Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili spese per per impianti e macchinari,

  • immobilizzazioni immateriali,

  • servizi cloud per la gestione,

  • personale dipendente, assunto a tempo indeterminato o determinato dopo la data di presentazione della domanda e impiegato nell’iniziativa agevolata.


LIVELLO DI INTERVENTO

Consolidamento dell’impresa: contributi a fondo perduto che, entro spese ammissibili di 100mila euro, coprono l’80% fino a un massimo di 50mila euro.

Donne disoccupate la percentuale massima di copertura sale al 90%.


Se il programma prevede invece spese superiori a 100mila euro e fino a 250mila euro, la copertura scende al 50%


Imprese già esistenti:

• costituite da 1-3 anni, le agevolazioni si presentano per il 50% come fondo perduto e per un altro 50% come finanziamento agevolato di 8 anni a tasso zero, fino all’80% delle spese ammissibili

• costituite da più di 3 anni, le spese di capitale circolante sono agevolate solo con il fondo perduto, quelle di investimento anche con il finanziamento agevolato.


REQUISITI:

  • La sede legale e/o operativa dell’impresa, costituita da meno di un anno, deve essere collocata in Italia

  • Persone fisiche che intendono avviare l’attività purché, entro 60 giorni dalla comunicazione positiva della valutazione della domanda, trasmettano documentazione sull’avvenuta costituzione.

  • Nel caso di lavoratrici autonome, è l’apertura della partita Iva che va presentata entro i 60 giorni,


Scadenza

Fondo in apertura, scrivici per essere contattata all'apertura.






278 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page